Pulizia di un tagliacapelli

Un tagliacapelli come ogni altro dispositivo ha bisogno di essere curato e pulito seguendo specifici criteri, questo non solo per consentirci di utilizzarlo più a lungo, ma anche per permetterci sostanzialmente di avere dei risultati di taglio sempre ottimali. Spesso vi sarà stato consigliato di lubrificare le lame, ma è bene sapere che prima della lubrificazione è indispensabile pulire a fondo e accuratamente tutto il corpo radente per poter evitare che lo sporco vi rimanga sopra. Le operazioni di pulizia sono poi effettivamente differenti a seconda che si tratti di un tagliacapelli di tipo lavabile oppure no.

Per quanto riguarda i tagliacapelli lavabili infatti occorrerà innanzitutto staccare l’alimentazione e collocare successivamente l’apparecchio acceso sotto un semplice getto d’acqua corrente, meglio se calda in modo da permettergli di pulire e igienizzare in parte il tagliacapelli. Bisogna però in questo caso fare

Manutenzione di un hard disk esterno

In questo breve articolo ci occuperemo di elencare i principali passi per fare una corretta manutenzione del nostro hard disk esterno. Di base si tratta di un’operazione da fare che richiede effettivamente pochissimi semplici accorgimenti da seguire, e ci consente sostanzialmente di allungare in maniera proficua la vita del nostro dispositivo. Infatti se andiamo a gestisce con estrema cura e cautela il nostro disco esterno di archiviazione dati può avere una buonissima longevità, può arrivare a durare anche parecchi anni. Ovviamente per ottenere questi risultati però occorre essere consapevoli che gli HDD sono degli apparecchi che hanno delle componenti molto delicati al loro interno, quindi può bastare un semplice urto o anche una caduta a terra per danneggiarli irreparabilmente.

Sul mercato troviamo una serie di hard disk esterni da 2,5 pollici e altri da 3,5 pollici, diciamo che i primi

Ferro da stiro: filo o no? Quale scegliere

Sicuramente possiamo dire che i vantaggi di un ferro da stiro che presenta una caldaia sono numerosi così come lo sono però anche quelli che troviamo in un ferro da stiro cordless. Tuttavia occorre di base sottolineare che fra questi due tipi di ferro da stiro intercorrono una serie di differenze che è bene conoscere e anche prendere in analisi in base alle proprie necessità. Entrambi i modelli infatti possono davvero senza problemi essere molto validi, ma ovviamente dipende molto dall’utilizzo che dovremo farne e dipende anche dal fatto di rispettare o meno i nostri standard e venire incontro ai nostri spazi o alle nostre esigenze di spazio oltre che alla quantità di bucato che si deve stirare.

I ferri con caldaia diciamo che sono modelli ormai specifici per chi ha una grande quantità di bucato, mentre i modelli